domenica 7 dicembre 2014

Pane di Kamut

Mi è sempre piaciuto il pane, anche da piccola il mio pranzo preferito era un panino farcito. 
Mai mangiato merendine a colazione ma il sapore del pane ancora caldo tuffato a piccoli pezzettini nel latte e caffè mi rimette in pace con il mondo.
Ed eccomi qui a riscrivere di un pane, questa volta ad impasto diretto con l'utilizzo del lievito di birra e autolisi della farina. Una farina nuova per me, la farina Kamut del Molino Grassi. Profumo e sapore unici!




Ingredienti:

350 g di farina biologica Kamut "Molino Grassi"
220 g di acqua a temperatura ambiente + 15 g di acqua per idratare il sale
7 g di sale
5 g di lievito di birra fresco


Miscelare la farina con l'acqua senza lavorarla più di tanto, giusto quanto serve per idratarla.
Farla riposare 30 minuti (autolisi). In questo periodo la farina si idraterà e i tempi di impasto si ridurranno.
Spezzettare la farina idratata nella ciotola della planetaria e sbriciolare direttamente il lievito di birra.
Cominciare ad impastare lentamente col gancio aggiungendo il sale sciolto nell'acqua.
Impastare a velocità 1 finché l'impasto sarà diventato omogeneo e bello liscio ed elastico. Se necessario capovolgere l'impasto. Arrotondare e lasciare riposare coperto per circa un'ora.



Capovolgere su un piano infarinato e fare un giro di pieghe.



Lasciar riposare coperto a campana per altri 45'.
Capovolgere l'impasto sgonfiarlo leggermente e piegarlo in due su se stesso. Girarlo in modo da avere la chiusura sopra e in verticale. Ripetere la piega su se stesso chiudendo all'interno la chiusura precedente. Ripetere ancora la piega finchè non avremo una bella palla tesa. Arrotondare facendo una leggera pirlatura.




Sistemare un canovaccio in un bannetton da 500 g (io ho usato un colino in acciaio), infarinarlo e sistemarci il pane con la chiusura in alto. Coprire e lasciare lievitare finchè non è pronto per infornarlo. Per me un'ora a 20 gradi.
Capovolgerlo su una pala infarinata e praticare i tagli con una lametta.



Infornare su teglia calda in forno a 220 gradi con un pentolino di acqua sul fondo. Cuocere con temperatura in caduta: 10' a 220 gradi, 10' a 200 gradi, 10' a 190 gradi....continuare fino a cottura a 180 gradi.
Dopo venti minuti eliminare il pentolino con l'acqua.
Quando il pane è quasi cotto spostarlo sulla gratella del forno e inserire una forchetta nello sportello del forno per cuocere "in fessura" e favorire l'asciugatura del pane.
Il pane è cotto quando bussando sul fondo suona a vuoto.









 "Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi"


18 commenti:

  1. Un vero spettacolo questo pane Adele, bravissima!

    RispondiElimina
  2. Grazie Ale! Detto da te è un gran complimento! :*

    RispondiElimina
  3. Bellissimo!!!
    Complimenti proverò sicuramente a farlo

    RispondiElimina
  4. E' un pane stupendo!!! Bello anche il colore! Ma ti è venuto una meraviglia!
    Scommetto che ci hai messo un ingrediente segreto! ( <3 ) Giusto?
    Baci, Rosa

    RispondiElimina
  5. Rosa l'ingrediente segreto <3 c'è sempre! :D

    RispondiElimina
  6. Adele sei stata bravissima!

    Proverò quanto prima, con il tuo passo-passo sarà facile (spero!)! ^-^

    RispondiElimina
  7. stupendo... :) e il profumo poi doveva essere inebriante!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. profumo e sapore eccezionale! Ma come si fa a resistere al profumo del pane appena sfornato?

      Elimina
  8. E' di una bellezza unica..un colore caldo proprio appena sfornato.
    Bravissima.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  9. Grazie! :* Buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  10. Ho scoperto il tuo bellissimo blog proprio ieri e questo pane mi ha molto colpito! Detto e fatto oggi l'ho scopiazzato spudoratamente e devo dire che ha superato ogni mia aspettativa!!!! E' leggerissimo, profumato e croccante al punto giusto!!! Grazie per la ricetta....l'abbiamo spazzolato a pranzo e volevano lo preparassi anche per la cena.....magari domani lo preparo con la farina di farro!! Complimenti e buona serata!!

    RispondiElimina
  11. Silvana sono tanto felice che tu l'abbia provato e vi sia piaciuto!
    Ti ringrazio di aver visitato il mio blog e spero di incontrarti ancora su queste pagine.
    Un abbraccio e buona serata
    Adele

    RispondiElimina
  12. Ciao! Ho scoperto questa ricetta che trovo davvero interessante...ho solo un paio di domande che non mi sono chiare dalla ricetta:
    - quanto tempo in totale deve stare il pane nel forno? 180 gradi per quanti minuti?
    - per quanto tempo deve cuocere con la forchetta incastrata nello sportello?
    ti ringrazio!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elettra, io inserisco la forchetta generalmente quando abbasso a 180 gradi. Il tempo totale è difficile da dire perché dipende molto dal forno. Devi controllare il colore del pane che dovrebbe essere un bel nocciola uniforme. Inoltre sollevando il pane con cautela con un canovaccio bussando sul fondo con le nocche dovrebbe suonare a vuoto,
      grazie per essere passata e se lo provi fammi sapere!
      un abbraccio
      Adele

      Elimina