giovedì 26 febbraio 2015

Graffe... di Francesco Guida



Era il penultimo giorno di carnevale...
Era? Sì, perché ormai è passato da un pezzo e queste ciambelle della foto sono solo un ricordo (anche se a riguardarle mi viene un certo languorino :D)
Dunque, il penultimo giorno di Carnevale e la voglia di fritto era sempre più pressante anche a causa delle innumerevoli foto presenti sul web. L'occhio però si è fermato su queste  Graffe di Francesco Guida trovate sul forum di gennarino. Subito all'opera dunque per lessare le patate e preparare l'impasto da friggere l'indomani.
Lo so, siamo fuori tempo limite ma ditemi voi se non è sempre il tempo per una coccola...
Un abbraccio zuccheroso e profumato! <3







Ingredienti:

500 g di farina forte (330w)
100 g di zucchero semolato
200 g di patate bollite e schiacciate (fredde)
2,5 uova (150 g)
125 g di burro morbido
15 g di lievito di birra
10 g di sale
scorza di arancia e limone grattugiata
i semini di mezza bacca di vaniglia


zucchero semolato  (crema pasticcera e amarene per guarnire)



Nella planetaria con la foglia versare la farina, il lievito sbriciolato, le patate, il sale  e le uova gradualmente a velocità minima . Si otterrà un impasto abbastanza sodo. Aggiungere il burro morbido a tocchetti e impastare pazientemente a velocità media, 1, 1.5 del kenwood, (ribaltando) fino ad ottenere un impasto elastico che tende a staccarsi dalle pareti della ciotola. Aggiungere gli aromi e sostituire la foglia con il gancio per qualche giro finale di impasto capovolgendo una volta. 


Lasciar lievitare fino al raddoppio, quindi sgonfiare e mettere in frigo fino al mattino dopo.

L'indomani capovolgere sulla spianatoia e, senza impastare, stendere ad un cm di altezza. Coppare le ciambelle con due coppapasta per ottenere la classica forma.
(Rimpastare i ritagli e formare delle palline di circa 40 g. lasciare riposare per circa venti minuti coperte da pellicola e con il dito fare un foro al centro allargando il necessario per ottenere una ciambella.)
Lasciar lievitare fino al raddoppio coperte con pellicola e friggere il abbondante olio di arachidi a temperatura non molto alta (155 gradi). Scolare e passare nello zucchero semolato.








Sono ottime così semplici, ma incuriosita dalla foto dello chef ho voluto provarle con crema pasticcera e amarene e vi consiglio caldamente di provarle!







18 commenti:

  1. Adele, da brava ... non fare così ... questi post ... così a bruciapelo fanno aumentare la salivazione!!!
    E io sono in ufficio :-(
    Scherzo ovviamente, ma su una cosa sono sicura, sei bravissima!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ahahahah Sabrina, anche per me sono solo una visione ormai.
    Soffriamo insieme,
    baci
    adele

    RispondiElimina
  3. Oggi le faccio vedere ai miei figli che le vorranno subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscendone la fama di grandi mangiatori e buongustai penso proprio che tu possa cominciare a lessare le patate!
      Buona giornata,
      adele :*

      Elimina
  4. Vero che sono buonissime? io me le sogno ancora e le rifaro'. In attesa di scroccare qualche altra ricetta a francesco. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teresa sono fantastiche, da rifare sicuramente!
      Grazie ancora della condivisione,
      una abbraccio,
      adele

      Elimina
  5. io ho mangiato le originali e sono così buone che non ho il coraggio di provare a imitarle! ne rubo una, anche se solo virtuale, a te ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina io non ho avuto la fortuna di assaggiare le originali. Spero di riuscirci un giorno :D

      te ne offro una volentieri, ;)

      Elimina
  6. Mamma mia che languorino Adele che mi fai venire......brava brava brava sono splendide queste graffe!!!!
    Se verrò a trovarti dovrai farmele!!!!!
    Un abbraccio Alessandra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensa a venire a trovarmi e poi le facciamo insieme :*
      Tranquilla, friggo io ^_^

      Elimina
  7. Adele sono magnifiche! Che bella foto hai pubblicato!!! Sei stata bravissima :)
    Ti auguro una felce serata! Rosa

    RispondiElimina
  8. Queste le adoro, finita la quaresima le rifarò!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero! sono troppo buone,
      un abbraccio
      adele

      Elimina
  9. prendo nota...buone per colazione!!!ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      speciali per la colazione ;)
      ciao!

      Elimina
  10. Adele scusa pensi che restino buone fritte il giorno prima di mangiarle? sto cercando un dolce da portare in ufficio da preparare quindi la domenica e sbaffare il lunedì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo in ritardo , scusami.
      Come ogni fritto danno il meglio di se se fritte e mangiate...anche se rimangono morbidose il giorno dopo io ti consiglierei di fare qualcos'altro ;)

      Elimina