lunedì 29 febbraio 2016

Zeppole Fritte

Dev'essere dura la vita da figlia da foodblogger, me ne accorgo mentre osservo mia figlia  guardarmi sospettosa quando mi accingo a far le foto. La sorprendo a sgattaiolare lontano da me, stavolta però non ha potuto sfuggirmi e ai miei occhi imploranti ha risposto "va bene mamma, ti aiuto. Fai presto però!"
Foto con la collaborazione di Chiara <3
L'anno scorso ho pubblicato le zeppole al forno, adesso è la volta di quelle fritte. Stesso pasticcere, Armando Palmieri, visto l'ottima riuscita di quelle al forno non ho voluto cambiare la fonte. Si è confermata un ottima scelta, queste sono le migliori zeppole fritte che abbia mai fatto. 
La ricetta originale la trovate in quest'articolo.
Ho fatto un terzo della ricetta con le dosi di seguito indicate.







Ingredienti:  circa 15 zeppole
Ricetta Palmieri
Farina 200 w 120 g  (per me farina 0 coop)
Burro 42 g
Acqua 167 g
Uova 180 g
Sale 1 g


Per la crema pasticcera ho seguito una ricetta frutto di diverse sperimentazioni già usata in questa preparazione



600 g di latte intero fresco
6 tuorli
120 g di zucchero
30 g di amido di riso
20 g di amido di mais
un pizzico di sale
bacca di vaniglia e scorza di limone

zucchero a velo e amarene per decorare

Per preparare le zeppole versare in una pentola l'acqua, il sale e il burro tagliato a tocchetti. Quando il burro è sciolto e l'acqua comincia a bollire versare tutta in una volta la farina setacciata e cuocere mescolando per circa 2 minuti. Si otterrà un impasto molto sodo a causa della piccola quantità di burro presente.

Versare ora il composto cotto nella planetaria con la foglia (o in una ciotola nel caso si utilizzi uno sbattitore elettrico) e far andare a velocità bassa per pochi minuti senza aggiungere nulla per favorire l'abbassamento della temperatura del composto stesso. Aggiungere ora poco per volta le uova (in circa tre volte), non aggiungendo la quantità successiva se le precedenti non sono assorbite. Si otterrà un impasto molto stracciato.
Aiutatevi con una spatola per staccarlo, eventualmente dal fondo e continuate a mescolare finchè non tornerà liscio.
Alla fine otterrete un impasto con la consistenza di una crema pasticcera densa. 
N.B. La quantità delle uova potrebbe essere leggermente diversa da quella indicata quindi bisogna regolarsi con la consistenza dell'impasto. Nel mio  caso la quantità era esatta.




Inserire il tutto in una sacca da pasticceria con bocchetta a stella.
Per fare delle zeppole uguali disegnare dei cerchi aiutandosi con un bicchiere dal diametro di circa 5 cm. Sistemare poi un foglio di carta forno pulito sul foglio disegnato e sfruttando la trasparenza del foglio seguire il disegno sottostante per strizzare l'impasto formando le zeppole



Ritagliare la carta in tanti quadratini contenenti ognuno una zeppola e cuocerle capovolte in olio di arachidi a 160 gradi per circa 6 minuti rigirandole ed eliminando la carta forno quando la parte sottostante risulta dorata.

 Farle asciugare su carta assorbente e, una volta fredde spolverare di zucchero a velo e decorare con crema pasticcera e amarene.





4 commenti:

  1. Cara Adele, queste zeppole sono perfette! Mi pare proprio che te le copierò! Bravissima!!!
    Un bacio e felice serata!
    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa! buona serata anche a te! un abbraccio

      Elimina
  2. Adele, le tue zeppole sono a dir poco meravigliose!
    Complimenti sei una pasticcera doc!!!!!!!
    Un bacio smaccccckkkkkk

    RispondiElimina