mercoledì 22 ottobre 2014

Melanzane Ripiene

In passato la melanzana era considerata pericolosa da mangiare, il suo nome deriva infatti da "mela insana" "mela dei folli" in quanto si credeva che rendesse matti. Col passare del tempo si è scoperto quanto fosse innocua e soprattutto buona.
In questo periodo se ne trovano ancora, le ultime della bella stagione...
Vi propongo un modo buonissimo di mangiarla:


ingredienti:

4 melanzane piccole (circa 600 g)
200 g di macinato misto (bovino, suino)
mozzarella (circa 120 g)
1 uovo
50 g di parmigiano grattugiato
una fetta di pane casereccio
uno scalogno
300 g di passata di pomodoro rustica o liscia
olio extra vergine q.b.
sale q.b.
foglie di basilico

Tagliate in due le melanzane nel senso della lunghezza e incidetele lungo tutto il contorno con un coltellino affilato a circa mezzo cm dal bordo  cercando di arrivare fino in fondo senza rompere la buccia. Incidete ora la polpa formando dei quadrati. Con un cucchiaino scavare eliminando tutta la polpa. Otterrete così delle " barchette di melanzane".
Tritate con un robot o con un coltello la polpa e fatela appassire e cuocere regolando di sale in una pentola con un soffritto di olio e scalogno.
Quando la polpa di melanzana è pronta versarla in un piatto allargandola per farla raffreddare.
In una ciotola capiente versare la carne tritata, l'uovo, il pane ammollato in acqua e strizzato, 30 g di parmigiano, 70 g circa di mozzarella a cubetti il sale (con moderazione in quanto il trito di melanzane è gia salato) e la polpa di melanzana ormai tiepida. 
Mescolare tutto e riempire le melanzane precedentemente svuotate e leggermente salate.
Nel frattempo avremo fatto un soffritto con olio e scalogno e ci avremo versato la polpa di pomodoro e qualche foglia di basilico. Fate cuocere per circa 20 minuti e poi versatelo fino a ricoprirlo completamente sul fondo di un tegame.
Sistemate le melanzane farcite sul letto di pomodoro  conditele sulla superficie con altro sugo e spolveratele col rimanente parmigiano.




Infornare a 200 gradi coprendo la teglia con carta di alluminio per 30 minuti.
Scoprite la teglia spolverate con i dadini di mozzarella rimasta e lasciate continuare la cottura a teglia scoperta per circa altri 30 minuti.
Gustare tiepide!

N.B. 
Se le melanzane non fossero belle fresche e croccanti e l'operazione di svuotamento risultasse complicata vi consiglio, una volta divise in due, di cuocerle in acqua bollente salata per pochi minuti. Da tiepide si potrà prelevare facilmente la polpa con un cucchiaio. In questo caso si può aggiungere così  al ripieno oppure dopo essere stata ripassata nel soffritto di olio e scalogno.
La scorza rimane comunque più croccante se svuotata a crudo. 


7 commenti:

  1. Ottima ricetta Adele, non le ho mai fatte cosi.....dovrò provarle!!!!! Smackkkkk

    RispondiElimina
  2. Adele queste melanzane le conosco bene, dalle nostre parti si preparano proprio così o senza tritato.
    Il gusto è eccezionale come ben sai!!!
    Grazie per avermele ricordate
    Un abbraccio e buon fine settimana!
    Rosa

    RispondiElimina
  3. Hai ragione Rosa, sapore eccezionale! <3

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Silvia, io metterei una fetta in più di pane casereccio ;)

      Elimina