martedì 13 maggio 2014

Sagne torte o 'ncannulate

Altro piatto della tradizione....
Le orecchiette sono il piatto di pasta pugliese più conosciuto, le sagne torte sono una tradizione salentina e sono le mie preferite.



Provo a proporvi un video della loro esecuzione....


Ingredienti per 3/4 persone:

300 g di farina di semola rimacinata
150 g di acqua a temperatura ambiente (dipende comunque dall'assorbimento della farina)


Impastare la farina con l'acqua fino ad ottenere una consistenza soda e liscia e lasciar riposare una mezz'ora in un sacchetto di plastica.
Procedere a stendere la sfoglia col mattarello o con la macchinetta per la pasta fino ad uno spessore non troppo sottile.
Infarinare abbondantemente la sfoglia ottenuta e piegarla in due.




Con un coltello dalla lama abbastanza alta tagliare delle striscioline spesse circa un cm e mezzo, usando il palmo della mano come guida, 







 e arrotolarle come nel video.










Una volta arrotolate per fare in modo che mantengano la forma in cottura lasciarle asciugare su un vassoio di carta oppure sul piano di lavoro.

Il condimento classico è un sughetto di pomodoro fresco e basilico oppure con passata di pomodoro, delle costine di maiale e pancetta di vitello.
Io invece per il condimento ho fatto soffriggere uno scalogno in olio, aggiunto dei pomodorini tagliati a spicchi e salato quanto basta.
Una volta che i pomodorini sono appassiti (non cuocere troppo) spegnere il fuoco e aggiungere un cucchiaio di pesto al basilico. 
Scolare la pasta in uno scolapasta tenendo un pò di acqua di cottura da parte e versare nella pentola col sughetto.
Cospargere di cacioricotta grattugiato e saltare giusto per amalgamare tutto bene. Se necessario aggiungere un pò di acqua di cottura per allungare il sughetto. Spolverare ancora ogni piatto con del cacioricotta grattugiato.
Buon appetito!










15 commenti:

  1. Wow, non conoscevo questo tipo di pasta, bravissima, deve essere buonissima.
    L'hai spiegata perfettamente, e mi hai fatto venire proprio voglia, la farò senz'altro!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale provaci! tu e il tuo mattarello farete sicuramente meglio di me!

      Elimina
    2. Non si può superare la perfezione!!!! Smacckkk!!!!!!!!! Un abbraccione grande grande!!!!!!!

      Elimina
  2. Brava Adele le tue ricette non solo sono spiegate benissimo, ma sono tutte buonissime. Rosanna

    RispondiElimina
  3. Pur essendo pugliese, non conoscevo questo formato di pasta, ma si sa, la Puglia è lunga pertanto ricca di tradizioni diverse!
    Grazie per averla condivisa
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero Sabrina è proprio una regione lunga e tutta da gustare! un abbraccio!

      Elimina
  4. Adele,
    grazie, adoro questa pasta, l'ho mangiata in vacanza nella tua Puglia!!
    Ho sempre desiderato rifarla, ora ci provo .....
    Grazie del video, è fondamentale.
    Teresa V (di PanperFocaccia)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Teresa! Provaci e fammi sapere! :*

      Elimina
  5. Ho appena finito di pranzare ma giuro che me ne mangerei un piatto subito subito!
    Grazie per queste splendide sagne e anche per gli utilissimi video!!!
    Le condirò sicuramente con sugo di pomodoro fresco!
    Ciao Adele :)

    RispondiElimina
  6. Anche le sagne ora....meraviglia!!!!! Sappi che per "colpa" tua ho creato dal nulla il mio lievito madre (e tra qualche ora inforno anche il tuo pane, heheheh), e ora sarò costretta a fare la pasta...(le sagne sono la mia pasta preferita, slurp!)!!! Bravissima come al solito!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Fammi sapere del pane! Ti abbraccio forte!

      Elimina
  7. Il video è un bell'esercizio zen...guardarlo però, ché a farle non so se sarei così serena. Grazie Adele, fai sempre cose di mio gusto, con stima laura7

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura hai ragione.....proprio un esercizio zen! La stima è reciproca! Grazie <3

      Elimina